Cappotto termico esterno

Viene applicato su edifici, abitazioni unifamiliari, condomini, ecc.

La posa del cappotto termico esterno prevede una precisa procedura da porre in essere prestando massima cura ai dettagli, ovvero:

  1. Fissaggio profilo di partenza: la posa prevede l’utilizzo di un profilo di partenza collocato alla base delle pareti esterne lungo tutto il perimetro dell’edificio.
  2. Stesura della malta collante: la malta collante può essere applicata a “tutta lastra” o a cordolo perimetrale; dev’essere comunque garantita una copertura minima della superficie della lastra con il collante.
  3. Posizione lastre: vengono posizionate le lastre a file sfalsate e ben accostate.
  4. Tassellatura: la fase della tassellatura prevede che gli stessi vengano applicati seguendo un apposito schema. Sulla superficie dei pannelli devono essere applicati diversi tasselli per mq. Scegliere correttamente il tassello in funzione del supporto ove applicato il sistema a cappotto.
  5. Posa rasante: in questa fase è posta in essere la stesura del rasante nella quantità necessaria per dare copertura totale ed omogenea ai pannelli e per realizzare l’allettamento della rete di armatura.
  6. Posa rete: la rete di armatura deve essere posata avendo cura di realizzare un certo sormonto fra un tessuto e l’altro e premendola sulla superficie del rasante per mantenerla stabile durante la fase di lisciatura e frattazzatura.
  7. Lisciatura e frattazzatura: questa fase prevede la lisciatura del rasante, facendo sì che la rete anneghi completamente nello stesso, aggiungendo rasante laddove necessario: dopodiché si procede alla frattazza della superficie.
  8. Applicazione primer colorato: prima della posa dello strato di finitura, viene stesa una mano di primer colorato che ha la funzione di preparare in maniera ottimale la superficie alla successiva fase della posa del rivestimento colorato.
  9. Posa rivestimento colorato: una volta completata l’asciugatura si procede alla stesura del rivestimento colorato.